E LUCEVAN LE STELLE

EXHIBITION: E LUCEVAN LE STELLE
AUTHOR: Irene Angelino
CURATOR: 2LAB
SPACE: 2LAB | via Plebiscito, 172
DATE: 24 Novembre 2023 – 21 gennaio 2024
VISITING HOURS:  MAR-VEN: 17.00-20.00 – SAB e DOM: 11.00-13.00 e 17.00-20.00 su prenotazione
TALK: 24 Novembre 2023 ore 17.00
VERNISSAGE: 24 Novembre 2023 ore 18.00

E lucevan le stelle

Il progetto fotografico di Irene Angelino, “E lucevan le stelle”, offre una profonda riflessione sulla sofferenza psichica nella società contemporanea e invita a una riconsiderazione della normalità, suggerendo che la diversità umana non dovrebbe essere temuta ma compresa e abbracciata.
Attraverso le sue immagini, Irene Angelino restituisce dignità e umanità a coloro che affrontano la sofferenza mentale, sfidando la percezione comune e offrendo uno sguardo empatico. Ogni fotografia diventa un viaggio nell’intimità e nella complessità dell’essere umano, esplorando il tema della sofferenza come ponte verso la comprensione reciproca.

“E lucevan le stelle è il racconto della vita in casa famiglia di persone con fragilità psichica. La ricerca delle immagini è stata animata dal desiderio di avvicinare alla sofferenza mentale quanti ne sono spaventati, mostrandone l’aspetto, i silenzi, gli spazi a volte vuoti, l’umanità del dolore, con un bene che superi la distanza. Il titolo è una dedica alla music, quella di Puccini, un’aria di quel che si perde.”
                                                                                                                       Irene Angelino

Domani 24 novembre alle ore 17.00 Talk con l’autrice del progetto “E lucevan le stelle” Irene Angelino, Enzo Gabriele Leanza, Curatore ed Editore presso Spectrum – Bookzine di Cultura Fotografica e Luciano Nigro, presidente di Lhive Catania,  infettivologo, responsabile di un progetto sanitario in Zimbabwe.

Alle ore 18.00 Il vernissage della mostra.

L’Autore
Nasce ad Aversa (CE) nel 1983, flautista orchestrale e docente di scuola secondaria di primo grado, Irene Angelino ha compiuto alti studi musicali presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Ha una maturità d’arte applicata in grafica e fotografia e si forma ancora come educatrice sociale e volontaria prima a Roma e poi a Napoli. Studia fotogiornalismo e scrittura di reportage dal 2012 con Massimo Loche, Alberto Crespi, Sergio Siano e Mario Laporta. Dal 2019 è allieva di Antonio Biasiucci presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli iscritta al corso di Diploma Accademico di II livello in Fotografia come linguaggio d’arte. Ha seguito workshop di Letizia Battaglia, Laura Pannack e Pietro Masturzo. Ha collaborato con i giornali Napoli Monitor e Il Crivello e sue foto sono state pubblicate da la Repubblica, Il Corriere del Mezzogiorno e Il Mattino. La sua ricerca fotografica è legata al tema della salute mentale e alle vittime di abusi.

Torna in alto